Il consorzio - Robiola di Roccaverano D.o.p.

Vai ai contenuti
I Consorzi di Tutela dei formaggi D. O. P.

I  Consorzi di Tutela sono soggetti privati formati dai produttori ed  affinatori preposti alla vigilanza sulle produzioni e  commercializzazioni dei prodotti marchiati, ricevendo la delega da un  Comitato Governativo che assegna le Denominazioni. Le denominazioni ai  formaggi sono date sulla base di rigidi disciplinari di produzione, che  ne delimitano le zone produttive, le tecniche di lavorazione, i  caratteri organolettici e sensoriali (sapori - colori - profumi) e ne  riconoscono un marchio di garanzia, a tutela sia del produttore che del  consumatore. I formaggi riconosciuti costituiscono un patrimonio  alimentare e culturale di inestimabile valore, un vanto regionale  evidenziato ovunque, la cui autenticità è garantita dai marchi impressi  sulle etichette. La Denominazione d’origine protetta per Robiola di  Roccaverano è stata istituita con il Reg. CE n.1263/96 (GUCE L. 163/96  del 02.07.1996)
Sintesi del piano dei controlli

Il piano dei controlli attivato per la Robiola di Roccaverano DOP prevede che per tutte le fasi del processo produttivo e per tutti gli operatori coinvolti nella filiera vengano ispezionati: ubicazione, adeguatezza strutture e/o impianti, identificazione e rintracciabilità. Specifici di ciascun operatore sono inoltre i controlli sotto indicati.Allevamenti: conformità di specie e razza, alimentazione e tecniche di allevamento e del latte pronto per la vendita.Caseifici: conformità in fase di raccolta del latte, qualitativa delle materie prime (latte, innesto/fermento e caglio) e di origine del latte e dell’innesto/fermento, conformità del processo, del prodotto e dell’etichettatura.Affinatori/Stagionatori: conformità qualitativa e di origine del prodotto fresco da destinare a stagionatura, del processo, del prodotto, della marchiatura e dell’etichettatura.Il prodotto finito viene sottoposto a controllo di conformità delle caratteristiche chimiche, fisiche ed organolettiche.
All’atto dell’immissione al consumo al formaggio deve essere applicato il bollino del Consorzio di Tutela nella parte sottostante della confezione, alla base del quale è riportato il codice identificativo dell’azienda produttrice ed il numero progressivo di marchiatura: su sfondo ocra per la Robiola di Roccaverano DOP prodotta con solo latte di capra e su sfondo bianco per quella ottenuta da latte misto. Solo a seguito di tale marchiatura il prodotto verrà immesso sul mercato con la Denominazione di Origine Protetta Robiola di Roccaverano.
Tel. 0144 88465 - Fax 0144 93350
Partita IVA: 01645190057
Torna ai contenuti